Services
consulenza genitori Psicologa Psicoterapeuta Luisa Morassi

COS’È LA CONSULENZA PER GENITORI

 

Crescere un bambino non è sempre semplice come si è portati a pensare. La mamma e il papà, nel momento in cui diventano genitori, si sentono trasformati e caricati di gioie ma anche di responsabilità.
Qualche volta i genitori si sentono in dubbio sul come fare e come comportarsi con i propri figli, e temono di sbagliare o di non essere abbastanza attenti.
La funzione genitoriale diventa allora qualcosa di complesso, che unisce la crescita del genitore come persona alla crescita del bambino. 

 

IL RUOLO DI GENITORE E I NUOVI EQUILIBRI DELLA FAMIGLIA

 

Spesso i dubbi dei genitori si mescolano con i cambiamenti del bambino o della famiglia, e con i miti e le eredità generazionali che arrivano dalle famiglie di origine dei genitori. Si tratta a volte di situazioni e di vicende intricate in cui le dimensioni di competenza, efficacia ed esperienza si mescolano.
Qualche volta il genitore si sente intrappolato in una dimensione intergenerazionale familiare che lo stritola emotivamente e che non desidera arrivi al proprio figlio, ed ecco che il “sintomo” del figlio può allertare. Qualche esempio: non mangia abbastanza o mangia troppo, dorme poco e male, non ascolta, non ubbidisce, piange spesso, non vuole andare a scuola, fa troppi “capricci”, ha frequenti mal di pancia, vomita spesso, non fa i compiti o solo dopo lunghe scenate, non sta mai fermo, balbetta, ha dei tic, non parla, parla troppo, ha delle paure che impediscono una vita serena a lui ma anche all’intera famiglia.

 

LA SFIDA DI CRESCERE E AIUTARE A CRESCERE

 

I primi anni di un bambino, oppure le fasi della preadolescenza e dell’adolescenza, sono periodi delicati, durante i quali si verificano dei cambiamenti fondamentali che conducono il bambino a diventare un ragazzo e poi un giovane adulto, con la propria personalità e con caratteristiche emotive, affettive, sociali e cognitive autonome.
Crescere è un’esperienza unica, che si colloca all’interno di relazioni interpersonali intime e sociali, significative e non significative. Si fonda su una complessa interazione tra fattori innati e ambientali, e richiede un progressivo adattamento reciproco tra la persona in età evolutiva e chi le sta vicino e se ne prende cura.
Talvolta, durante la crescita, si verificano passaggi critici che possono costituire un indispensabile ponte verso maggiori competenze e autonomie, ma che possono, contemporaneamente, evidenziare malesseri o disagi che i genitori e gli adulti di riferimento sono chiamati ad affrontare.
Questi cambiamenti possono innescare delle crisi che, oltre a coinvolgere la persona in via di sviluppo, possono compromettere il benessere di tutta la famiglia.

 

I DUBBI DEI GENITORI E LA NECESSARIA AUTOREVOLEZZA

 

Spesso per i genitori dare regole ferme o stabilire ritmi e dire No! appare particolarmente difficile; a volte invece essi si possono sentire sopraffatti e impotenti e ciò inevitabilmente compromette la relazione e la sintonia con il bambino, andando a creare circoli viziosi dolorosi: ne sono un esempio le sfide continue che a volte avvengono per le più piccole attività quotidiane come lavarsi, vestirsi, mangiare, uscire di casa, mantenere l’ordine delle proprie cose.
Qualche volta, i genitori possono avere la semplice necessità di trovare un esperto che possa ascoltare i dubbi e le incertezze, che possa offrire un sostegno o un parere professionale, e che sappia accogliere e supportare un momento difficile o di stanchezza.
Qualche altra volta i genitori possono dubitare del proprio intuito educativo e sono alla ricerca di conferme circa il proprio operato, in quanto non sempre è possibile fare riferimento alle abitudini e agli stili educativi delle famiglie di origine, considerati i cambiamenti rapidi di usi e costumi culturali.

 

BISOGNI E OBIETTIVI CONDIVISI

 

Ecco allora che la Consulenza genitoriale può permettere al genitore di fermarsi, sentirsi, alleggerire i dubbi e confermare le gioie, mostrando la via per esprimere le proprie competenze, esperienze e risorse nell’allevare e curare i figli, soprattutto dal punto di vista psicologico, emotivo e relazionale.
L’obiettivo è di innescare un circolo virtuoso, sintonico, in cui se il genitore è sereno e consapevole, il figlio lo sarà di conseguenza. Più il figlio apparirà tranquillo, più a sua volta il genitore potrà godere di questa sintonia ritrovata.
Il sostegno in questo caso può essere utile nello sviluppo del proprio personalissimo intuito educativo, nel riconoscere e assumere atteggiamenti appropriati e funzionali, al fine di giungere ad un atteggiamento genitoriale emotivo positivo ed efficace sia per il genitore che per il bambino.
Tutto questo va a creare le basi di una relazione di attaccamento solida ed emotivamente sicura, che accompagnerà il bambino durante tutta la sua vita personale e di relazione. E gli permetterà nel futuro di essere lui stesso un genitore sereno.

Condividi o seguimi sui social

 

Dottoressa Luisa Morassi
Psicologa Psicoterapeuta PhD

CONTATTI
Viale XXIII Marzo 1848, n. 37 - 33100 Udine


SMS o Whatsapp: +39 339 5612182


E-mail: luisa.morassi@gmail.com

Gli appuntamenti vengono concordati direttamente con il paziente.

Fascia oraria dalle 8:00 alle 21:00

Domenica: Chiuso

    Per qualsiasi Informazione

    Ho letto e accetto le condizioni sulla Privacy Policy